Vai al contenuto

Dal 07/02/24 al 06/02/25
4 moduli | 1,5 crediti

Discipline e professioni:
Medico chirurgo:
Cardiologia
Malattie metaboliche e diabetologia
Medicina interna

DESCRIZIONE

Le dislipidemie sono condizioni estremamente diffuse, che interessano una elevata percentuale della popolazione adulta. I soggetti affetti da iperlipidemie, intese per lo più come incremento dei livelli circolanti di colesterolo LDL e/o di trigliceridi, hanno una aumentata probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari su base aterosclerotica rispetto alla popolazione con livelli lipemici nella norma.
Le Linee Guida internazionali delle società europee di cardiologia (ESC) e dell’aterosclerosi (EAS) per la gestione delle dislipidemie e sulla prevenzione cardiovascolare raccomandano il raggiungimento di livelli di colesterolo LDL estremamente ambiziosi soprattutto per le categorie di soggetti a rischio cardiovascolare più elevato. Per raggiungere gli obiettivi sfidanti di colesterolo LDL fissati dalle linee guida, i pazienti a più alto rischio cardiovascolare devono necessariamente intraprendere terapie farmacologiche, spesso in combinazione, oltre che continuare a seguire una serie di raccomandazioni sullo stile di vita. Statine, ezetimibe ed anticorpi anti-PCSK9 rappresentano strumenti estremamente efficaci nel ridurre la colesterolemia LDL ed il rischio di eventi cardiovascolari. In particolare, la co-somministrazione di statine ad alta efficacia ed ezetimibe si è rivelata un’opzione terapeutica generalmente tollerata capace di ridurre la colesterolemia LDL di oltre il 60%; tale riduzione della colesterolemia può essere ancor più rilevante con l’aggiunta di un inibitore di PCSK9.
Il ricorso a specifiche combinazioni farmacologiche è d’obbligo nei pazienti a più alto rischio cardiovascolare allo scopo di contenere non solo i livelli di colesterolo LDL, ma al contempo garantire il controllo di frazioni lipidiche aggiuntive (es. trigliceridi e colesterolo non-HDL) responsabili del cosiddetto rischio residuo cardiovascolare.


FACULTY

Matteo Pirro
Direttore Sezione Medicina Interna, Angiologia e Malattie da Arteriosclerosi, Perugia
Arturo Cesaro
Specialista in Cardiologia, Sant’Antimo NA
Vanessa Bianconi
Specialista in Medicina Interna, Perugia
Francesco Facchini, Giornalista


Condividi:
ECM SMART
Dal 25/03/24 al 24/03/25
Farmaci antiaritmici in pazienti sottoposti a ablazione transcatetere per fibrillazione atriale
ECM SMART
DAL 07/02/2024 AL 06/02/2025
Ipertensione: la variabilità pressoria
ECM SMART
DAL 07/02/2024 AL 06/02/2025
Ipercolesterolemia: quando il rischio è elevato
ECM SMART
DAL 07/02/2024 AL 06/02/2025
Fibrillazione atriale: quali opzioni terapeutiche per il controllo del ritmo?
ECM SMART
DAL 07/02/2024 AL 06/02/2025
Ipercolesterolemia: ‘Lower, sooner, longer’ – l’attuale paradigma terapeutico vale per tutti?
ECM SMART
DAL 07/02/2024 AL 06/02/2025
Ipertensione e valutazione del rischio CV nella medicina di genere