Vai al contenuto

Dal 07/02/24 al 06/02/25
4 moduli | 1,5 crediti

Discipline e professioni:
Medico chirurgo:
Cardiologia
Malattie metaboliche e diabetologia
Medicina interna

DESCRIZIONE

L’ipertensione è un fattore di rischio importante, ma trattabile, per malattia e mortalità cardiovascolari e ha un’ampia prevalenza in tutte le fasce di età.
In particolare, è stata recentemente sottolineata l’importanza clinica del fenomeno degli sbalzi pressori ed è stata meglio chiarita la relazione tra variabilità pressoria e malattie cardiovascolari. Nell’ipertensione, la variabilità della pressione arteriosa aumenta con l’aumento della pressione stessa e ha una stretta correlazione con il danno dell’organo bersaglio, indipendentemente dai valori pressori assoluti. Questo ha importanti implicazioni per il trattamento, che in passato aveva come obiettivo principale la riduzione dei valori medi della pressione arteriosa, mentre successivamente è stato evidenziato che un’efficace cardiovascolare potrebbe essere meglio ottenuta con agenti antipertensivi, per esempio amlodipina, che forniscono un controllo pressorio efficace nelle 24 ore, stabilizzando la variabilità.


FACULTY

Claudio Borghi
Professore ordinario Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche Università di Bologna
Vincenzo Immordino
Medico di Medicina Generale, Forlì
Francesco Facchini
Giornalista, Milano


Condividi:
ECM SMART
DAL 07/02/2024 AL 06/02/2025
Ipertensione: la variabilità pressoria
ECM SMART
DAL 07/02/2024 AL 06/02/2025
Ipercolesterolemia: quando il rischio è elevato
ECM SMART
DAL 07/02/2024 AL 06/02/2025
Fibrillazione atriale: quali opzioni terapeutiche per il controllo del ritmo?
ECM SMART
DAL 07/02/2024 AL 06/02/2025
Ipercolesterolemia: ‘Lower, sooner, longer’ – l’attuale paradigma terapeutico vale per tutti?
ECM SMART
DAL 07/02/2024 AL 06/02/2025
Ipertensione e valutazione del rischio CV nella medicina di genere